Il decreto sulle semplificazioni fiscali (D.lgs. 175/2014) cambia la disciplina per la comunicazione dei dati delle dichiarazioni d’intento.

A partire dal 01 gennaio 2015 gli esportatori abituali che intendono acquistare o importare senza applicazione dell’IVA devono trasmettere telematicamente all’Agenzia delle Entrate la dichiarazione d’intento con il modello approvato il 12 dicembre 2014 (rif. D.Lgs sulle semplificazioni fiscali art. 20). La dichiarazione, unitamente alla ricevuta di presentazione rilasciata dall’Agenzia delle Entrate, va poi consegnata al fornitore oppure in dogana.

Con la nuova disciplina il fornitore che riceve la dichiarazione dovrà controllare l’effettiva presentazione della dichiarazione attraverso un’apposita funzione messa a disposizione dall’Agenzia delle Entrate, ma non avrà più l’obbligo di inviare comunicazione delle lettere ricevute. Solo dopo aver ricevuto e controllato la documentazione il fornitore potrà emettere fattura senza IVA.

Magia³ è stato aggiornato per permettere l'emissione delle dichiarazioni d'intento secondo la nuova normativa, per generare il file da inviare all'Agenzia delle entrate e per stampare la dichiarazione sul modello ministeriale.
Inoltre, consente, per le dichiarazioni d'intento ricevute, di memorizzare il protocollo di invio, ricevuto dal cliente con la Dichiarazione d'intento, al fine di poter utilizzare tale dichiarazione per l'emissione delle fatture senza applicazione dell'IVA.

Youtube MAGIA³  Linkedin MAGIA³